Collezione Acacia: prendi l’arte e mettila da parte

 Collezione Acacia: prendi l’arte e mettila da parteMaurizio Cattelan, Adrian Paci, Vanessa Beecroft: questi sono solo alcuni degli artisti le cui opere sono esposte ora e fino al 24 giugno a Palazzo Reale.
Collezione Acacia: il nome dell’associazione privata non a scopo di lucro, costituita da collezionisti e appassionati, che mira a diffondere il sapere dell’arte contemporanea poiché questa sia conosciuta e apprezzata e promotrice di questa esposizione.
Le lussuose stanze degli appartamenti della famiglia Savoia ne sono il contenitore.
Il contenuto?
Pittura, scultura, installazione e video, il tutto piegato alla volontà degli artisti che propongono la propria personale interpretazione dell’interazione tra realtà personale del singolo e realtà universale legata alla memoria.
L’arte contemporanea rimarrà sempre, io credo, ermetica e per certi versi incomprensibile ai più, resa tale dalla profonda soggettività che sta alla base di qualunque tipo di opera.
Ma per fortuna viene qui offerta al visitatore la possibilità di scavare e indagare nella mente degli artisti in mostra grazie ad un video esplicativo delle opere che, posto all’ingresso dell’esibizione, ci accoglie per lasciarci intraprendere il percorso espositivo senza dubbi e interdizioni.
Ogni opera crea una realtà diversa:
dalla provocazione insita in ogni lavoro di Cattelan che qui propone sotto una teca di vetro il celebre “dito medio alzato”, alla rivelata poesia di due fiori intrecciati di Mario Airò, con tanto di sottofondo musicale.
Dai macabri scheletri umani dormienti di Marzia Migliora agli ironici autoscatti di Francesco Vezzoli.
Dalla dimensione più sociale delle donne nere di Vanessa Beecroft alla soggettività del video della personale esperienza di Adrian Paci.
Associazione Acacia lancia la sua scommessa, a noi non resta che coglierla.

Gli artisti italiani della Collezione ACACIA Associazione Amici Arte Contemporanea
Palazzo Reale
12 aprile – 24 giugno
lunedì 14.30 – 19.30
martedì, mercoledì, venerdì, domenica 9.30 – 19.30
giovedì e sabato 9.30 – 22.30
ingresso gratuito

Di Valeria (28 May 2012)
Leggi »
  • Archivio

  • Tags

  • Questo Mese

  • Meta